SALUTE MENTALE

Persone. Donne e uomini affetti da disturbi psichici di diversa natura ed evoluzione, che hanno diritto a godere di pari opportunità e di una completa inclusione nella società.

IL FENOMENO

Il disagio mentale è una condizione patologica che colpisce la sfera comportamentale, relazionale, cognitiva o affettiva di una persona, causandole una forte sofferenza soggettiva. Stigma e pregiudizi portano ad una condizione di isolamento che rende spesso problematico anche l’esercizio dei diritti fondamentali come il diritto all’istruzione e all’integrazione socio lavorativa.

La cura e la riabilitazione devono riuscire ad articolare percorsi differenziati, adeguati alle difficoltà e agli ostacoli specifici ed individuali e tendere ad evitare che le persone, esposte a una temporanea o permanente condizione di difficoltà, perdano diritti e competenze sociali, dignità e potere nell’esercizio dei loro ruoli (affettivi, relazionali, familiari, produttivi).

Per questo è importate che servizi, operatori, famiglie e comunità creino una rete attorno alla persona che sappia sorreggerla e proteggerla lasciandola libera nel proprio percorso di vita.

COME INTERVENIAMO

Accoglienza diurna

Il Centro Sollievo è uno spazio dedicato alla cura delle persone che vivono in condizioni di disagio psichico e delle loro famiglie.
Qui, con il supporto degli operatori, possono sviluppare capacità espressive e relazionali, seguendo un percorso di autoaffermazione ed empowerment.

Proponiamo attività socio-ricreative ed educative svolte in gruppi misti di beneficiari e famiglie con l’obiettivo di costruire all’interno dei gruppi relazioni significative e di supporto emotivo.

Attiviamo un sistema sociale territoriale di accoglienza e presa in carico, così da alleviare la solitudine delle famiglie e attivare una rete di interventi sociali e socio sanitari costruiti insieme e “intorno” alla famiglia stessa.

Svolgiamo un lavoro di ponte tra famiglia del paziente e dipartimento di salute mentale e assistenti sociali, per potenziare l’autonomia del paziente, operando a livello preventivo per arrestare l’ampliarsi della cronicità.

Attività e Laboratori

Le attività che proponiamo sono tantissime: laboratori di cucina, uscite sul territorio, lettura dei giornali e approfondimento della cronaca locale, laboratori di cinema e di fotografia.

L’obiettivo è trovare nuovi modi per esplorare noi stessi e la realtà che ci circonda, coltivare la memoria, sentirci parte di un gruppo e aumentare l’aderenza con la realtà.

Una delle nostre attività principali è l’ortoterapia, dove la sinergia con la natura trasforma la cura dello spazio esterno in metafora della cura interiore, portando enormi risultati in termini di benessere ed equilibrio della persona.
Il nostro progetto è quello di creare un orto aperto a tutti, dove i prodotti coltivati potranno essere anche venduti, diventando veicolo di comunicazione con l’esterno, per raccontare questa piccola realtà e abbattere le stigmatizzazioni attraverso la conoscenza.

Incontri familiari e visite domiciliari

Incontriamo periodicamente le famiglie per stabilire una relazione di fiducia e scambio reciproco al fine di ottenere una presa in carico “globale” e così la costruzione di una alleanza davvero terapeutica.

Effettuiamo visite domiciliari singolarmente o a piccoli gruppi per rafforzare la relazione con il singolo e con il gruppo. Le visite sono programmate e progettate seguendo il progetto educativo per il raggiungimento degli obiettivi specifici del singolo.

Trasporto

È previsto un servizio di trasporto per permettere la partecipazioni degli utenti che provengono dai comuni più lontani. Un furgoncino a nove posti che passa per tutti i territori dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto: Appignano del Tronto, Castel di Lama, Castorano, Castignano, Colli del Tronto, Offida e Spinetoli e trasforma spesso il viaggio in un momento ludico di grande socializzazione tra gli utenti.

Articoli correlati: