Media

mercoledì 28 febbraio 2018

Debra Budiani-Saberi, Ph.D. è un’antropologa medica, direttrice esecutiva e fondatrice di Coalition for Organ-Failure Solutions (COFS), consulente dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite (OHCHR) e un’esperta di tratta a scopo di espianto di organi con un approccio incentrato sulle vittime. Ha realizzato un’analisi dei principali soggetti e attori coinvolti nel commercio di organi, tra cui, le vittime, i trapiantati, gli operatori sanitari, i religiosi, i laboratori e lo Stato.

mercoledì 28 febbraio 2018

Mark Latonero è un esperto del ruolo svolto dalla tecnologia nella tratta di esseri umani. Ha pubblicato una serie di studi sul ruolo dei big data, delle tecnologie mobili e online sulla tratta e le migrazioni. Lavora con soggetti governativi, delle imprese, delle università e ONG per far fronte all’impatto della tecnologia emergente sui diritti umani e nei contesti
umanitari.

martedì 27 febbraio 2018

Magistrato ordinario dal 1995, è stato Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ariano Irpino, di Perugia, di Rieti e, dal 2011, è Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma. È stato vicepresidente delle Commissione per il sostegno alle vittime di tratta, violenza e grave sfruttamento di cui al D.P.R. 14 maggio 2007 n. 102, componente della Commissione per la prevenzione e il contrasto delle pratiche di mutilazione genitale femminile e componente del Comitato interministeriale per i diritti umani (CIDU) operante presso il Ministero degli affari esteri.

martedì 27 febbraio 2018

Laura Bartolini è Data Analyst e DTM Focal Point presso l’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni in Italia. Coordina le operazioni di Displacement Tracking Matrix (DTM) nel paese, studiando le vulnerabilità allo sfruttamento e alla tratta di esseri umani dei migranti che percorrono la rotta del Mediterraneo centrale, e le interconnessioni tra le caratteristiche del viaggio e i bisogni di protezione specifici dei migranti in transito.

martedì 27 febbraio 2018

Dal 2003 è ricercatore e operatore umanitario di Medici Senza Frontiere in Italia e all’estero. Attualmente lavora nell’Advocacy Unit di MSF Italia, occupandosi di immigrazione. Autore di Distanze. Storie di esilio dal Sudafrica di ieri e di oggi (2014) e Disarmo (2016).

martedì 27 febbraio 2018

Claudio Donadel dal 1995 al 2016 è stato il Responsabile progettuale e operativo degli interventi sui fenomeni della tratta e della prostituzione per il Comune di Venezia. Dal 2006 al 2007 è stato componente effettivo nella Commissione Interministeriale per l’attuazione dell’art.18 del T.U. sull’Immigrazione istituita presso il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

martedì 27 febbraio 2018

Salvatore Fachile, avvocato e ricercatore giuridico sui temi della tratta internazionale di esseri umani, del diritto dell’immigrazione, del diritto alla protezione internazionale, dei minori stranieri non accompagnati e del diritto antidiscriminatorio. Attualmente svolge la sua attività di avvocato presso il suo studio legale a Roma, è consigliere del direttivo dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI) e consulente per la Cooperativa Sociale Dedalus di Napoli.

martedì 27 febbraio 2018

Héléna Behr è Senior Protection Associate presso l’Ufficio regionale dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR) per l’Europa meridionale e sovrintende la partecipazione dell’ACNUR alla procedura italiana per il riconoscimento della protezione internazionale. È anche responsabile delle attività riguardanti la formazione e il capacity building, l’apolidia e la lotta alla tratta di esseri umani.

martedì 27 febbraio 2018

Giorgia Serughetti è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università di Milano-Bicocca, si occupa di genere e teoria politica, con particolare attenzione ai temi: prostituzione, migrazioni e tratta, violenza contro le donne. Dal 2007 collabora inoltre come ricercatrice e project manager con enti pubblici e del privato sociale, in particolare l’Associazione Parsec (Roma) e Open Society Foundations (Europa). Svolge attività di formatrice su temi: violenza di genere, tratta, migrazioni, comunicazione corretta.

martedì 27 febbraio 2018

Corallina è laureata in giurisprudenza (LLM summa cum laude, Università Roma3) e specializzata in diritti umani (MA Human Rights, University College London).
E’ attualmente Program Coordinator alla Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili (Cild) – dove si occupa soprattutto di immigrazione e asilo attraverso il progetto di data journalism Open Migration – e ricercatrice ad Antigone, nonché membro dell’Osservatorio nazionale carceri di Antigone e del Legal Experts Advisory Panel di Fair Trials.