News

lunedì 15 luglio 2019

Con questi meravigliosi scatti vogliamo divulgare la nostra adesione alla campagna “Io accolgo”, promossa da 42 organizzazioni sociali italiane ed internazionali. Oggi più che mai reputiamo necessario ribadire che la tutela dei più deboli è ciò che fa di una società, una società giusta.

venerdì 05 luglio 2019

A partire dal mese di luglio insieme a FCEI (Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia), Comune di Offida e Comitato di Sostegno “Corridoi Umani Offida”, l’Associazione On the Road Onlus si occuperà, attraverso il Progetto Corridoi Umanitari, dell’accoglienza di un nucleo familiare di rifugiati provenienti da aree a rischio e appartenenti a categorie vulnerabili.

martedì 11 giugno 2019

Il 19 giugno 2019 alle ore 11.00 c/o Sala D’Antona, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, verrà lanciata la campagna contro lo sfruttamento lavorativo “Conosco i miei diritti #denunciolosfruttamento”. Un progetto prodotto dall’Associazione On the Road Onlus in collaborazione il Servizio Centrale SPRAR/SIPROIMI, Dipartimento Pari Opportunità presso Presidenza del Consiglio dei e l’Ispettorato Nazionale del lavoro.

giovedì 30 maggio 2019

Siamo alla ricerca di un/una Project Officer da inserire nell’ufficio progettazione a supporto delle attività di ricerca e monitoraggio di bandi di gara, di adempimento delle procedure necessarie per la partecipazione a gare e avvisi e della creazione della rete di partner di progetto. Per candidarsi inviare CV e lettera motivazionale a s.torquati@ontheroadonlus.it entro il 10 giugno 2019 solo se in possesso delle caratteristiche indicate dal bando.

mercoledì 27 marzo 2019

l Comune di Montesilvano, in Abruzzo, ha promosso una campagna mediatica anti prostituzione con manifesti, conferenza stampa e spot. Lo slogan è “Non mandare a puttane la tua famiglia” corredato dalle ancora peggiori “non mandare a puttane la tua vita, la tua dignità, la tua salute”.
In un articolo, uscito su Il Centro, il Sindaco ha risposto alle molte persone che hanno condannato questa campagna che ri-vittimizza chi già è sfruttata e costretta a prostituirsi, che la parola puttana non deve scandalizzare perchè è entrata nel lessico quotidiano.  Ecco una nostra riflessione in merito.